Il blog del progetto trnd: qui trovi news e discussioni sempre aggiornate sul progetto Cuore di Brodo Knorr.

Cuore di Brodo Knorr

18.04.11 - 15:03

di: dennito

Le risposte alle nostre domande: come conservare Cuore di Brodo Knorr?

Qual è la differenza tra aromi e spezie? Da dove provengono le carni utilizzate per Cuore di Brodo Knorr? Questi e altri temi interessanti nelle risposte di Carolina alle nostre domande su Cuore di Brodo:

È possibile congelare la rimanenza della vaschetta se sono certa di non usarla entro qualche giorno?

La modalità di congelamento non è prevista per Cuore di Brodo. Una volta aperta la vaschetta, consigliamo di conservarla in frigorifero e consumare entro 5 giorni dall’apertura.

Cuore di Brodo Knorr come acquisisce la consistenza gelatinosa?

Utilizziamo gomma di xanthan e farina di semi di carrube per legare insieme gli ingredienti accuratamente selezionati di Cuore di Brodo Knorr. Si tratta di addensanti comunemente utilizzati nella produzione alimentare.

Qual è la percentuale di zucchero contenuta in ogni vaschetta di Cuore di brodo (per diabetici con controllo assunzione zuccheri)?

Il quantitativo di zuccheri contenuti in Cuore di Brodo cambia a seconda della varietà. Una vaschetta di Cuore di Brodo Manzo contiene 1,1 g di carboidrati di cui 0,7 g di zuccheri; Cuore di Brodo Verdure contiene 1,6 g di carboidrati di cui 1,5 g di zuccheri; Cuore di Brodo Delicato contiene 1,3 g di carboidrati di cui 1,0 g di zuccheri. Quindi, ad esempio, in una porzione di brodo preparata con mezza vaschetta di Cuore di Brodo Manzo (pari a 250ml di brodo), ci sono 0,55 g di carboidrati di cui 0,35 g di zuccheri. Per indicazioni personalizzate sulla propria alimentazione, consigliamo di rivolgersi al medico di fiducia.

Qual è la differenza tra aromi e spezie? Quali sono i componenti di queste voci?

Gli aromi vengono utilizzati per contribuire a caratterizzare il gusto e il profumo di ogni singola varietà di Cuore di Brodo. Le spezie sono specifici ingredienti contenuti in Cuore di Brodo e comunemente utilizzati in cucina come ad esempio pepe e noce moscata.

Da dove provengono le carni utilizzate per Cuore di Brodo Knorr?

Le carne bovina utilizzata per produrre Cuore di Brodo Manzo è generalmente di origine sudamericana (Argentina e Brasile). La carne di pollo utilizzata per produrre Cuore di Brodo Delicato è solitamente di origine francese.

Cos’è la gomma di xanthan?

La gomma di xanthan è un addensante comunemente utilizzato nella produzione alimentare che si ottiene per fermentazione del glucosio o del saccarosio.

Tanti saluti,
Carolina della Knorr

Discussione

Opinioni dei trnder

  • 18.04.11 - 19:01

    di: valentinas

    Grazie per le vostre risposte…come sempre riuscite a chiarire perfettamente le idee….

  • 18.04.11 - 19:04

    di: marilisa

    Nuove risposte alle nostre domande e nuove notizie con cui fare tanti passaparola!!!!Grazie e ancora grazie….

  • 18.04.11 - 19:59

    di: titto

    Effettivamente, la penultima domanda/risposta chiarisce alcuni dubbi che hanno sollevato dei miei amici. Grazie.

  • 18.04.11 - 20:03

    di: 51m0n4

    Allora sorgono due ulteriori domande leggendo le risposte:

    1) se non posso congelare la porzione di cuore di brodo avanzata allora non potrò congelare neanche il sugo (ad esempio, ma anche altre pietanze) preparato con il cuore di brodo?

    2) la risposta sulla composizione specifica delle voci “aromi e spezie” non è stata data;
    inoltre sia gli aromi che le spezie sono intendibili comunemente in cucina sia come ingredienti sia come elementi che forniscono gusto e profumo, mi sento leggermente confusa…. :O

    Tornando al discorso RDA @dennito qualche giorno e post fa aveva gentilmente fatto notare che le confezioni “ufficiali” dei Cdb avevano tutti i valori riportati ma riacquistando la variante Verdure devo rettificare: i valori nutrizionali medi indicano solo il valore energetico, proteine, carboidrati (senza indicare la quantità e qualità specifica di zuccheri), grassi.
    Quindi, come avevo fatto notare in precedenza, mancano le due voci specifiche ormai essenziali per la gran parte dei consumatori: zuccheri e sodio (o sale). Considerando che la confezione ha tanto spazio stampabile a disposizione credo che non sarà un gran problema per Knorr aggiungere almeno queste ulteriori voci e la specifica “non congelare”.

  • 18.04.11 - 22:54

    di: dolcetto84

    - grazie per la risposta sulla consistenza gelatinosa, in molti mi avevano chiesto se fosse dovuta ai grassi contenuti in essi, se posso permettermi un suggerimento, consiglierei una consistenza più cremosa e più facilmente spalmabile.
    - proprio stamani ho chiesto in un resoconto se si può congelare il brodo fatto con cuore di brodo, come ha fatto notare @51m0n4 la domanda sul se sia congelabile, non si riferisce solo al cuore di brodo “crudo”, ma anche al brodo o a cibi preparati con esso.
    - Vorrei fare inoltre un appunto sull’origine delle carni, noto con piacere che l’ origine della carne di manzo è di paesi rinomati proprio per la produzione di carni pregiate, ma di sicuro se le carni utilizzate fossero di origine italiana sarebbe un ulteriore incentivo all’acquisto. inoltre sarebbe ottimo se l’origine delle carni comparisse sulla confezione.

  • 19.04.11 - 03:04

    di: anna81

    Grazie per la delucidazione sulla consistenza gelatinosa del cuore di brodo.. alcune delle persone a cui ho fatto assaggaiare il prodotto erano scettiche sull’estrema gelatinosità del prodotto dal momento che pensavano fosse dovuto alla presenza di grassi; ripoterò la spiegazione in maniera detagliata.
    Posso cheidere come mai non vengono utilizzate carni italiane?
    Grazie

  • 19.04.11 - 12:11

    di: Yvaine

    Grazie mille per le risposte ^^

  • 19.04.11 - 12:17

    di: stefffffy

    scusate l’intromissione, sapreste dirmi se sono previste nuove campagne? sono curiosa…quella del silk-epil si è conclusa…perciò adesso sono libera…:)

  • 19.04.11 - 12:32

    di: dennito

    @51m0n4, dolcetto84 e anna81: abbiamo preso nota delle vostre domande e le riporteremo alla Knorr.

    @stefffffy: vi teniamo sempre informati sui nuovi progetti attraverso il blog, nel frattempo puoi seguire i progetti in corso e contribuire con la tua opinione! :)

  • 19.04.11 - 13:42

    di: aleclc

    Nello starter kit avrei apprezzato se ci fossero stati dei volantini di presentazione del prodotto da poter distribuire alle persone coinvolte. Lo so che siamo noi i veicoli di informazione e che dobbiamo presentare il prodotto, ma a volte la gente non ha voglia di ascoltare o non trattiene tutte le informazioni interessanti o, ancora, preferisce rileggersi con calma il tutto una volta a casa. Un suggerimento utile magari per i prossimi progetti.

  • 19.04.11 - 15:04

    di: bzzz8000

    Ciao.

    Concordo pienamente, con quanto scritto nei post di buona parte dei partecipanti la discussione. Stupidamente, dopo aver utilizzato una piccola parte del prodotto (Cuore di Brodo Knorr gusto Delicato), per la preparazione del pesce, l’ho conservato in frigo soltanto due giorni (la rimanenza, intendo).

  • 19.04.11 - 18:27

    di: solemio

    Avrei apprezzato anch’io alcuni volantini di presentazione del prodotto da poter distribuire. Alcune informazioni utili sono però presenti sulla confezione, esempio di tenere il prodotto aperto in frigor per max 5 giorni. Ribadisco quanto già detto nei miei resoconti che ogni confezione potrebbe essere di dimensione più ridotta, oppure la stessa confezione potrebbe essere divisa in due con la possibilità di apertura sia dal lato destro che dal lato sinistro in modo da poterne utilizzare anche un quantitativo minore ed evitare di doverlo conservare in frigor.

  • 19.04.11 - 20:05

    di: andaradagio

    A me personalmente la confezione va bene così com’è, pur essendo single, anche se non consumo tutta la vaschetta, entro cinque giorni trovo benissimo una occasione per usare il resto.

  • 20.04.11 - 09:29

    di: raimondilidia

    sono d’accordo anch’io con aleclc x i volanti, invece per quanto riguarda il surgelare i cibi cucinati con cdb non vedo quale sia il problema, io l’ho fatto e non è successo niente, insomma voglio dire è un pò come quando vai della minestra con le verdure surgelate, l’avanzo una volta cotto puoi rimetterlo in congelatore senza problemi…..

  • 20.04.11 - 09:31

    di: cioccolata80

    Complimenti per le pronte risposte che ci date! In questo modo possiamo dare spiegazioni molto più precise. La cosa migliore però sarebbe stata avere delle brochure informative molto più dettagliate da distribuire ad amici, colleghi e parenti insieme ai campioncini!!!

  • 20.04.11 - 11:55

    di: dennito

    @aleclc, solemio, raimondilidia e cioccolata80: dietro ogni questionario per la ricerca di mercato da distribuire ad amici e parenti ci sono le info più importanti riguardanti Cuore di Brodo Knorr. Nello starter kit avete trovato una brochure con 20 questionari, se ne volete degli altri potete scaricarli in pdf cliccando qui (lo stesso link lo trovate nella vostra area personale “il mio trnd” sotto “Progetto: Cuore di Brodo Knorr”).

  • 20.04.11 - 12:59

    di: lindifil

    molto bene, altre informazioni utili per i nostri passaparola…
    Grazie mille!!

  • 20.04.11 - 15:15

    di: cabyna

    Credo fermamente che la consistenza gelatinosa penalizzi molto il Cuor di Brodo. Solo 4 persone su 16 alle quali ho distribuito i campioni lo hanno utilizzato, le altre sono molto ma molto scettiche.

  • 20.04.11 - 16:49

    di: nivis75

    Concordo con cabyna, non so se sia una questione pratica o l’impatto ma alcuni, anche trovandolo ottimo, non sono convinti dal formato gelatinoso e preferiscono il granulare.

  • 21.04.11 - 10:34

    di: Lunatica

    Anche io trovo che le scatolette siano troppo grandi e concordo con quanto scritto da solemio

  • 21.04.11 - 13:17

    di: baybay

    Grazie degli approfondimenti. Riporterò durante il mio passaparola.

  • 21.04.11 - 13:20

    di: vedder

    Grazie per le vostre risposte :)

  • 21.04.11 - 13:21

    di: satines

    I miei amici mi hanno chiesto una cosa, come mai la confezione vegetale ha più calorie delle altre due, visto che contiene prevalentemente verdure presupponevo che avesse meno calorie rispetto agli altri due gusti e non il contrario. Grazie!

    E visto che non si può congelare, se preparo qualcosa con il cuore di brodo non lo posso surgelare?

  • 21.04.11 - 13:32

    di: tizianabe

    urca, conosco molte persone che congelano il brodo! io no perchè quando lo faccio mi piace molto e avendo degli animali, lo utilizzo anche per le loro zuppe. Sono d’accordo con le opinioni in merito alla carne italiana:sarebbe davvero ottimale.

  • 21.04.11 - 13:34

    di: Freja

    Ho letto le risposte hai quesiti, rimane quello postato da me un po’ di tempo fa.

    Gli “aromi” sono intesi come naturali o artificiali?? A rigore di etichettature, non essendo specificato devo considerarli come aromi artificiali!!

    Grazie
    Buona Pasqua

  • 21.04.11 - 13:50

    di: moris

    Devo dire che alcuni dubbi che avevo sono stati chiariti.

    Grazie

  • 21.04.11 - 14:07

    di: iside

    Grazie per aver risposto alla mia domanda sulla possibilità di congelare il cuore di brodo. Probabilmente non si consiglia di congelare il cuore di brodo in quanto tale in quanto, data la sua consistenza gelatinosa, il suo congelamento ne potrebbe alterare le caratteristiche.
    Comunque, per quelli che l’hanno chiesto, io penso che non ci sia proprio alcun problema nel congelare i prodotti cucinati con il cuore di brodo knorr.

  • 21.04.11 - 14:07

    di: RETNI

    Ok. Preso nota! Grazie

  • 21.04.11 - 14:16

    di: lastiz

    invece io volevo dire che sono mamma di due splendide bimbe e mi piacerebbe sapere se ci sono sostanze nutritive in questo dado che possano in qualche modo convincermi ad utilizzarlo anche per preparare le loro minestrine.
    Grazie per tutte le altre info :-)

  • 21.04.11 - 14:19

    di: lbrembo

    Generalmente i cibi cotti possono essere congelati, quindi brodo, sugo ecc. una volta che sono bolliti credo si possano mettere in freezer.

  • 21.04.11 - 14:28

    di: vscuteri

    capito…grazie per le delucidazioni…sicuramente se fossero carni e verdure biologiche io lo comprerei più volentieri

  • 21.04.11 - 14:29

    di: Lotti

    Grazie mille..così potrò rispondere a alcune domande poste dai miei “assaggiatori”

  • 21.04.11 - 14:34

    di: brilliance

    Trovo molto interessanti le notizie ricevute, in particolare le carni utilizzate e gli zuccheri contenuti..le apprendo molto volentieri e le trasmettero’ ai fini di una maggiore diffusione ed informazione del prodotto.
    Grazie per averci suggerito queste ulteriori argomentazioni….

  • 21.04.11 - 14:36

    di: rebarolo

    OK memorizzato! Buono a sapersi .

  • 21.04.11 - 14:58

    di: stefania1

    Ma costerebbe molto di più usare carne italiana? perchè a livello di immagine gioverebbe molto! Io metto in freezer i piatti cucinati con Cuore di Brodo (come in passato con altri dadi) non credo proprio ci siano controindicazioni. Aromi mi da sempre l’idea di artificiale, insomma non molto positiva

  • 21.04.11 - 15:07

    di: speedy70

    Grazie mille di queste delucidazioni, interessantissime, che girerò ai miei assaggiatori!

  • 21.04.11 - 15:12

    di: Gallo

    Le risposte sono esaurienti ma ho trovato delle resistenze sul sospetto del sale occulto visto che se ne sente parlare molto forse dovreste insistere di più su questo punto nella parte divulgativa ( pubblicità) per il resto zero problemi. Auguri di Pasqua .

  • 21.04.11 - 15:35

    di: biscio

    - si possono congelare pietanze preparate con cuore di brodo?
    - crane e pollo perchè non prenderle da allevamenti italiani? perchè far viaggiare carne dal brasile fin qui per cuore di brodo?
    - siete sensibili al kilometro zero?

  • 21.04.11 - 15:50

    di: Melania

    ank io penso ke le confezioni vadano proposte anche in monodose più piccole, proprio per avere più praticità

  • 21.04.11 - 16:16

    di: ESSE

    GRAZIE MILLE X I CONSIGLI E I VS SUGGERIMENTI!!AUGURI E BUONA PASQUAAAA!!!

  • 21.04.11 - 16:17

    di: Mendy

    Mi sto facendo una cultura sul brodo. Grazie tantissimo.
    Quello che non capisco è: perchè non si possono usare carni nostrane? Cioè abbiamo sia manzo che pollo ottimo qui in Italia… onestamente non mi fido delle cose che provengono dall’estero. Sono certa siano controllate però…

    Per quanto riguarda le porzioni sono favorevole anche io alla dose più piccola.

  • 21.04.11 - 16:23

    di: Monique63

    Condivido il post di Mendy, sia per l utilizzo delle carni che per le dosi più piccole.
    A tutti Buona Pasqua

  • 21.04.11 - 16:30

    di: trilly82

    molto molto interessante…. ho copiato le informazioni sulla mia pagina di FB dedicata a
    cuoredi brodo knorr

    http://www.facebook.com/media/set/fbx/?set=a.2000047165921.121748.1385797202#!/photo.php?fbid=2000047565931&set=a.2000047165921.121748.1385797202&type=1&theater

  • 21.04.11 - 16:39

    di: 51m0n4

    Ho letto i commenti di chi giustamente preferirebbe venisse usata carne italiana, cosa che piacerebbe anche a me, però bisogna anche ricordare che Knorr è una multinazionale tedesca e non un’azienda italiana, quindi non vedo per quale motivo debba preferire animali dei nostri allevamenti piuttosto che altri, ma almeno la decenza di riportare la provenienza e l’origine delle materie usate ci vorrebbe…..
    Trovo poco trasparente da parte di Knorr non indicare nelle confezioni la reale provenienza degli ingredienti, e non mi riferisco solo ai CdB ma anche alle zuppe, risotti, ecc. Non c’è modo di verificare che i polli provengano davvero dalla Francia da parte di noi consumatori, e se invece fossero asiatici (aviaria)? E se i gamberi dei risotti venissero dal Giappone (disastro atomico=cibo contaminato)?
    Mi auguro che Knorr inizi a stampare sulle confezioni la provenienza degli alimenti selezionati.

    Comunque continua a serpeggiare la convinzione che “aromi” e “spezie” non siano naturali bensì di sintesi, dubbio evidenziato dalla risposta fornita per nulla chiaritrice.

    Sono convinta anche che le pietanze cucinate con questi CdB non possano essere congelate: se vi è avanzato del brodo preparato con i CdB avrete notato che una volta freddo assume la stessa consistenza gelatinosa del CdB prima di essere sciolto in acqua quindi per proprietà transitiva il sugo, la caponata di verdure o qualsiasi piatto preparato con questi cosi non dovrà essere congelato. Per quale motivo il Cuore di brodo Knorr non può essere congelato? se gli ingredienti sono “naturali” non capisco il motivo: se faccio il brodo in casa lo porziono e lo congelo e non si rovina nulla….. mah!

    Ribadisco il mio pensiero su questi prodotti: sono buoni ma col passare del tempo mi rendo conto che c’è poca trasparenza sulla realtà dei CdB.
    Va da sè che la variante Verdure ha trovato posto fisso in dispensa (l’avevo provata prima del progetto) mentre per il Manzo ho inoltrato una serie di domande mediante i resoconti ed attendo le risposte complete.
    Il Delicato non lo userò mai più, disgustoso e puzzolente!

    Ribadisco anche che questi dubbi li ho anche su prodotti alimentari di altre marche ma il più delle volte non si riesce o non si può ottenere un chiarimento (o porre domande specifiche), quindi ringrazio trnd per l’opportunità offerta con i vari progetti e ringrazio Carolina per la pazienza che ha nel leggere e rispondere a tutte le richieste, a volte pressanti, che vengono formulate :)

  • 21.04.11 - 18:02

    di: rosacanina

    leggo molto attentamente le risposte date dalla knorr .Indubbiamente ci sono da parte delle mie interlocutrici ancora delle perplessita’. Io mi riferivo all’odore che si sente piu’ forte nella vaschetta di manzo . per quanto riguarda la solidita’ diciamo che il 70% delle mie intervistate non la apprezzano molto probabilmente sono abituate ai dadi solidi o granulari. Insomma incertezze diffuse . Io personalmente lo trovo una esperienza da fare non continuamente.La carne non italiana , il “profumo “, la consistenza gelatinosa …… Comunque un grazie di cuore a Carolina per le risposte esaudienti .

  • 21.04.11 - 18:06

    di: piovra

    scusate il ritardo ma sono stata via un po’
    risposte molto chiare ok
    io l’ho usato entro 4 giorni e non ho avuto nemmeno il pensiero di congelare.ma a chi le ho proposte mi hanno detto che le confezioni sono troppo grandi e troppo sale (in quello alle verdure).io stò provandoli con i miei piatti ma non riesco ancora a dosarli bene (ho sempre usato i granulari)giustamente essendo un prodotto tedesco il famoso km 0 va a farsi benedire in tutti i sensi e non solo xchè la carne arriva da Brasile
    grazie ciao

  • 21.04.11 - 18:17

    di: stregatta1980

    le risposte sono state molto utili.. specialmente quella riguardante la conservazione dopo l’apertura

  • 21.04.11 - 18:30

    di: andraniki

    ecco le risposte che i miei amici mi avevano fatto. che ne pensate di cuore brodo ai funghi porcini ?! si potrebbe pensare ad un nuovo gusto, giusto per accontentare i vegetariani

  • 21.04.11 - 19:04

    di: alepolly

    Grazie per le risposte più che esaurienti. Sono utili soprattutto per la conservazione del rimanente brodo e della provenienza delle carni.
    Grazie come sempre.

  • 21.04.11 - 19:55

    di: bicearag

    condivido tutto quello che è stato scritto,io stessa ed i miei assaggiatori siamo rimasti perplessi dalla consistenza gelatinosa, che generalmente non piace. Il brodo di manzo ha un buon sapore, ma alle dosi indicate è salato e piuttosto grasso.
    Che la carne non possa essere italiana è ovvio, ma quali parti dell’animale vengono usate? credo non ci sarà risposta alla domanda.
    grazie e buona Pasqua

  • 21.04.11 - 20:19

    di: lorey80

    Ciao
    grazie per le importanti informazioni! Avrei però una domanda che mi hanno fatto in tanti: Quanto sale contiene?

  • 21.04.11 - 21:10

    di: 51m0n4

  • 21.04.11 - 21:22

    di: aj_graphic

    a proposito di zucchero, mi spiegate perchè viene usato come ingrediente?

  • 21.04.11 - 21:44

    di: laupao67

    MA SCUSATE SE NON POSSO CONGELARE IL BRODO AVANZATO ALLORA NON POSSO CONGELARE NEANCHE CIO CHE HO PREPARATO ???

  • 21.04.11 - 22:06

    di: marina.ragazzi

    Concordo su quanto scritto da qualcuno in merito alle carni usate per il brodo…unitamente agli ingredienti naturali certamente Cuore di Brodo risulterebbe ancora più di qualità se usasse carni italiane, più rintracciabili e di certo più sicure, no?
    Cosa ne pensate?

  • 21.04.11 - 22:21

    di: Bishop

    i Feedback che ho ricevuto io sono soprattutto sul brodo di manzo. Per alcuni è risultato molto saporito, direi quasi troppo salato.
    Forse bisognerebbe indicare una dosatura più chiara e/o indirizzare il brodo a delle ricette specifiche ..-:)

  • 21.04.11 - 23:02

    di: espaoloema

    sul salato, anche io l’ho riscontrato…ed ho seguito le dosi indicate…vuol dire che la prossima volta userò un pò di acqua in più!!!
    in merito alla grandezza delle confezioni penso che fare delle dosi più piccole sia più funzionale…evita l’obbligo di doverle usare nuovamente nel giro di pochi giorni!!!

    in merito alle risposte: grazie mille

  • 22.04.11 - 01:03

    di: normajean

    ciao è più naturale di quanto si possa pensare
    io ho congelato qualche fetta di arrosto e il ragù, ho dato per scontato che si potesse fare.
    grazie invece perchè pensavo di doverlo usare tutto e non potevo metterlo in frigo.
    A questo punto però preferirei una vaschetta richiudibile, oppure in regalo un piccolo astuccino dove riporre la parte non utilizzata del dado, magari in regalo con la confezione di cuore per un periodo. Conservarla così non mi piace ed è poco protettiva e gli altri contenitori sono troppo ingombranti. Sul mercato non esiste un contenitore così piccolo! Che ne dite potrebbe essere un’idea carina!

  • 22.04.11 - 01:07

    di: normajean

    ho letto il commento di marina… si dice che le carni argentine siamo le migliori, buone e saporite. Poi credo che ormai in Italia i controlli siano ferratissimi, almeno credo!

  • 22.04.11 - 01:08

    di: annake

    ciao! risultato delle mie interviste: curiosità positiva nei confronti della confezione monodose e dei 3 sapori< scetticismo nei confronti dell'effetto "gelatinoso" perchè dà l'impressione di poco naturale < richiesta di informazioni più che del foglietto sconto, infatti ho fotocopiato le ricette per regalarlo insieme al dado < il conservante non viene sempre visto come elemento negativo perchè è garanzia di conservazione del prodotto < gli aromi sono sempre letti come ingrediente nebuloso e poco naturale. Comuque grazie per l'esperienza molto divertente!

  • 22.04.11 - 01:11

    di: normajean

    ah dimenticavo, la mia amica Laura mi ha detto che è molto buono da utilizzare per le quantità (cioè quando utilizza un litro di acuqa, quindi per arrosti, minestroni, minestrine, dato che lo trova faticoso da dosare. IIo condivido abbastanza non sarebbe il caso di darci qualche dritta in più di come dosarlo…. grazie e Buona Pasqua e grazie per le ricette che mi avete dato così da poter arricchire il mio quaderno delle ricette e soprattutto la mia tavola

  • 22.04.11 - 10:35

    di: mary_happy

    Io ieri sera ho fatto il brodo col CdB Manzo: 2 litri, 3 vaschette. Per me il dosaggio perfetto. Con 4 sarebbe stato troppo salato e saporito.

  • 22.04.11 - 10:40

    di: golosona_xxx

    molto interessante!grazie!!

  • 22.04.11 - 11:58

    di: maury78

    Sarebbe complicato utilizzare carne esclusivamente italiana?

  • 22.04.11 - 12:16

    di: opinion

    come ho già riportato in un resoconto, sia per me che per molti miei amici la presenza di zuccheri aggiunti e di aromi non naturali potrebbe essere un elemento demotivante l’acquisto. per quanto riguarda gli aromi non è possibile utilizzare quelli naturali?

  • 22.04.11 - 13:09

    di: brenda80

    io non ho avuto problemi,sono stati tutti molto entusiasti…ma molte delle mie conoscenze conoscevano già il prodotto!!

  • 22.04.11 - 14:38

    di: Fabiana08

    Ringrazio sentitamente per le vostre spiegazioni sui prodotti, ho dato un assaggio ad una amica giapponese aspetto notizie ciao

  • 22.04.11 - 15:49

    di: jessicabimba

    Graziew mille per le preziose informazioni.

  • 22.04.11 - 18:27

    di: coticacarlo

    grazie delle info..soprattutto mi interessava conoscere la provenienza della carne

  • 22.04.11 - 19:17

    di: ciupina28

    Queste informazioni sono state davvero “illuminanti”, anche perché molte persone mi hanno fatto delle domande in merito a cui non ho saputo rispondere

  • 22.04.11 - 21:38

    di: lallab

    Intanto grazie per le precisazioni che sono davvero utili. Queste informazioni mi aiutano a capire meglio il prodotto.Anche per me vale il discorso che avrei preferito l’uso di carne di origine italiana.

  • 23.04.11 - 10:10

    di: Quaresimas

    Concordo con quanti hanno richiesto una scheda informativa sul prodotto da distribuire insieme ai campioni del prodotto. Il formato mi sembra adeguato per l’uso in una famiglia tipo di tre -quattro persone. Indispensabile una etichetta nutrizionale con particolare riferimento al contenuto in carboidrati e sodio. Buono il gusto.

  • 23.04.11 - 10:35

    di: Fabiana08

    siete veramente grandiosi.Grazie dei consigli, a tante domande sui prodotti non ci avevo pensato. sono veramente utili, sono orgogliosa di aver partecipato a questo meraviglioso progrtto. grazie di tutto e auguro a voi tutti una felice Pasqua ciao

  • 23.04.11 - 22:16

    di: refear

    Grazie dei consigli, molto utili.
    Rileggendo gli altri commenti mi trovo d’accordo con Aleclc, che dice che sarebbe stato utile qualche depliant.
    Nel mio caso ho cercato di spiegare al meglio il tutto, diciamo che qualche foglietto illustrativo mi sarebbe stato d’aiuto per far memorizzare meglio il messaggio.

  • 24.04.11 - 09:04

    di: mucmac79

    Grazie dei chiarimenti e soprattutto per il dettaglio delle risposte. Mi trovo d’accordo con tutti sulla richiesta di depliand esplicativi, è una richiesta pervenuta anche da tutti queli a cui ho presentato il prodotto ed avrebbe aiutato anche me a ben rappresentare il prodotto

  • 25.04.11 - 09:30

    di: RomNexus6

    Dopo qualche settimana di utilizzo:

    - il migliore è quello alle verdure
    - quello manzo non è male quando cucini carne
    - il delicato è pessimo. puzzolente, persistente e troppo saporito. qualunque cosa si cucini prende sapore e puzza di gallina bollita

    tutti gli aromi: forse un po’ troppo salati per i miei gusti. facilmente risolvibile usandone meno, oppure mettendo 600ml di acqua anziché 500ml

  • 25.04.11 - 21:08

    di: divaly

    allora…….oggi ho inserito un pò di questionari ma è da circa un mese che distribuisco campioni e raccolgo opinioni. io vivo in un paesino di campagna dove tutti hanno l’orto e amici,parenti, conoscenti che allevano galline, mucche etc….quindi quasi tutti sono abituati al brodo fatto con le verdure vere e la carne vera. Quindi, alle persone più su di età (diciamo dai 50 anni in poi) l’idea di usare questo “blob” non interessa per niente, forse anche perchè hanno anche il tempo per cucinare con calma…..
    Tra i giovani qualche perplessità per la consistenza e l’odore (soprattutto del CdB al manzo), ma poi abbastanza contenti.
    Io personalmente ne terrò in dispensa una confezione di quello delicato per le minestrine dell’ultimo momento (altrimenti anche io preferisco il brodo vero, uso la pentola a pressione così risparmio tempo, visto che lavoro tutto il giorno); quello alle verdure lo scarto con convinzione e quello al manzo non mi convince (ancora) molto.
    comunque, io sono un pò scettica sulla lista degli ingredienti, cioè un brodo che si professa alle verdure, facendo un piccolo conto vediamo che contiene il………………….14% di verdure?!?!?! mi sembra un pò pochino…..e il resto si potrebbe dire di tutte le altre varianti……..

  • 26.04.11 - 12:26

    di: robinhood1

    Risposte veramente interessanti, sono informazioni in più da dare ai nostri interlocutori.

  • 26.04.11 - 14:08

    di: bzzz8000

    Salve.

    Avrei preferito che, fosse stato almeno confezionato con carne di provenienza nostrana, perchè quasi a Km. 0 ed, inoltre l’introduzione di addensanti seppure naturali, potrebbe a mio avviso, “guastare” un pochino la genuinità del prodotto in questione.
    Trattasi, semplicemente, di un mio personalissimo parere, niente più.

  • 26.04.11 - 18:22

    di: dennito

    @51m0n4: le domande e le risposte che pubblichiamo, sono formulate esattamente nel modo in cui vengono chieste in modo ricorrente da tutti noi trnder, per avere così l’opportunità di accontentare il più possibile le curiosità di tutti noi su Cuore di Brodo Knorr.
    Avremo comunque ulteriori post con risposte di Carolina e sicuramente ci sarà l’opportunità di chiarire ulteriori nostri dubbi.

    Grazie per la risposta a lorey80 :-)

    @aj_graphic: trovi la risposta alla tua domanda nel seguente post

    @satines; laupao67 & biscio: una volta cucinato non c’è problema, potete naturalmente congelare le ricette preparate con Cuore di Brodo Knorr, come usate farlo normalmente.

    @laupao67: per favore, non scrivere i commenti in maiuscolo. Nel “linguaggio in rete” significa URLARE e tra noi trnder cerchiamo sempre di mantenere un tono adeguato… Grazie! :-)

    @biscio; andraniki; Mendy; divaly & Melania: ricordate di allegare questi vostri feedback nei resoconti, potremo così trasmetterli direttamente alla Knorr

    @satines; Freja; stefania1; bicearag; opinion & maury78: ho preso nota delle vostre domande, nei prossimi blog-post rispondiamo alle più ricorrenti

  • 26.04.11 - 21:13

    di: scaccoalleregine

    Questa cosa del non congelamento è strana…
    Il cuore di brodo alle verdure quindi ha più calorie perché contiene più zuccheri. Stasera ho fatto il risotto e per il brodo ho usato il granulare, quando avrei potuto utilizzare un cuore di brodo.. ma il delicato non mi piace, il manzo non era adatto e il verdure preferisco usarlo per i contorni!

  • 27.04.11 - 00:21

    di: falchettos

    Per Dennito…come faccio ad inserire i Feedback nei resoconti?,..stasera in un resoconto mi son dovuto scontrare con il limite di 5.000 caratteri…

  • 27.04.11 - 00:26

    di: falchettos

    Beh per adesso le zone da dove provengono le carni (Argentina, Brasile, Francia) se,brano porti sicuri…di certo la provenienza italiana credo aiuterebbe nella tracciabilità..anche se credo la Knorr sia tedesca quindi che gliene importa delle nostre carni…

  • 27.04.11 - 00:29

    di: falchettos

    non sarò un purista ma..mi chiedevo anche io (insieme a qualche mio passaparolato) da cosa dipendesse la consistenza…ed ineffetti a meno che non incida anche nella conservazione sarebbe stato gradita l’assenza di addensanti…
    ma se non è roba che fa male credo che un occhietto si può per adesso socchiudere…a me il prodotto sembra molto buono…

  • 27.04.11 - 00:32

    di: falchettos

    La scheda informativa da distribuire sarebbe stata ottima…io ho ovviato facendo una procedura elaborata ma utile..(anche se come un giangi non ho salvato il file…ma non si mette poi così tanto..) ..ho scannerizzato la brochure e parte della informativa varia e ne ho fatto un collage di qualche pagina usando paint…
    sbattimento ma il cartaceo dà fiducia…

  • 27.04.11 - 00:37

    di: falchettos

    mi dicevo prima che peccato che il contenuto del blog non venga archiviato o conservato…ma ci pensate con l’enorme scambio di informazioni, riflessioni, dubbi, metodologie, punti di vista ci sarebbe materiale per fare un libro..??!?!..

  • 27.04.11 - 00:42

    di: falchettos

    anche io come altri utenti penso che si poteva fare qualcosa di piùin materia di conservabilità del prodotto…intendo la possibilità di aprire una vaschetta e poterne usare anche solo una parte e conservarla senza enormi patemi per un po’.in frigo..buona sicuramente l’idea di un utente di suddividere la vaschetta in due subvaschettine……ma io a volte ne uso ancora meno di quella quantità…spesso mi distacco dal concetto di dado e lo uso come insaporitore e così ne basta ancora meno..

  • 27.04.11 - 09:59

    di: frizzig

    esattamente che spezie ci sono nei 3 tipi di cuore di brodo? e gli aromi esattamente cosa sono?

  • 27.04.11 - 10:03

    di: claviol

    A mio parere si dovrebbe ridurre un pochino il sale

  • 27.04.11 - 11:11

    di: dennito

    @falchettos: OK, abbiamo ampliato i resoconti a 10.000 caratteri, da domani potrai inserire quindi anche resoconti superiori a 5.000 caratteri ;-)

    Il blog del progetto rimane cmq sempre online, con tutti i commenti, “conserviamo” così tutte le informazioni

    @frizzig: ho preso nota della tua domanda, nei prossimi blog-post rispondiamo alle domande più ricorrenti

  • 27.04.11 - 22:20

    di: falchettos

    @dennito: il secondo resoconto (che carico stasera) ha già subito l’opera di taglia e cuci preventiva…quindi anche lui rientrerà nei 5.000…dal prossimo proverò a sfondare la barriera del suono …:-D..grazie per il feedback così puntuale e soddisfacente..

  • 27.04.11 - 22:32

    di: Monroe

    concordo con Claviol.. ridurre un pochino il sale..

  • 27.04.11 - 22:39

    di: rominamu

    i prodotti sono ottimi…non congelo nulla.
    Utilizzo tutto, suppongo che congelando il prodotto perderebbe la consistenza !!

  • 27.04.11 - 23:25

    di: homecook

    Ciao a tutti.
    Quante ricettine ho sperimentato in questi giorni!
    Prima fra tutte: la vellutata ai porri!
    Che spettacolo!!!
    Ho messo in un pentolone acqua, porri, carote, sedano e patate.
    A cottura ultimata ho aggiunto il Cuore Delicato e giù col minipimer.
    Ho aggiunto una bella cucchiaiata di panna e un pò di Parmigiano.
    Ho servito la vellutata con dei ciuffetti di prezzemolo ma ho anche aggiunto del pane tostato a quadretti insaporito con olio toscano pizzicoso e rosmarino fresco.
    Il mio bambino (è così che chiamo il mio compagno) ha fatto il tris.
    Mi ero ripromessa di fare delle foto ma quando l’ho servita ce ne siamo dimenticati.
    Chissà perchè…?!?
    Perciò vi mando la foto della vellutata in fase di preparazione.
    Vi assicuro che era bellissima e buonissima.
    Ah, alle amiche, conoscenti e colleghe ho distribuito un campione per tipo e tutte hanno ribadito l’ottima qualità del prodotto in confronto al solito dado solido.
    Tutte sono d’accordo sul fatto che il Cuore di Brodo riesce a dare un tocco in più ai piatti senza coprire gli altri sapori.
    E’ quello che ho avuto modo di apprezzare anch’io.
    Il mio amico scapolo che non sa e non ama cucinare ha avuto modo di apprezzare il Cuore di Brodo al Manzo per condirci i tortellini.
    Era molto soddisfatto e mi ha detto che utilizzerà i buoni che gli ho dato.
    Vi auguro una buona serata e tante sfiziose ricette con Cuore di Brodo.
    Notteeeeeeeeeeeeeee

  • 28.04.11 - 10:53

    di: ShinjiKakaroth

    Fantastico! XD
    Sperimenterò anch’io qualcosa!

  • 28.04.11 - 21:36

    di: bianki

    Grazie per le informazioni, avevo già cominciato a conservare la parte non utilizzata in frigo avvolta in alluminio. Mi permetto di dare un suggerimento di tipo “ecologico”: poichè sono una sostenitrice delle economie locali, cerco di comprare, se possibile, prodotti che provengono “da vicino” e di stagione, soprattutto per quanto riguarda pesce e verdure. Ho letto che Knorr dichiara la provenienza delle carni… perchè non valorizzare le differenze regionali introducendo ingredienti tipici delle varie zone d’Italia?

  • 29.04.11 - 10:22

    di: Nature

    Non pretendo differenzazione regionale, ma se almeno fosse nazionale sarebbe ottimo. Anche se la Knorr non è italiana, produrre un prodotto selezionato per nazione verrebbe acquistato con maggiore gusto.

  • 29.04.11 - 12:58

    di: 51m0n4

    ragazzi ma dai, il mercato delle multinazonali NON può produrre prodotti locali o a Km0, va bene proporre idee o suggerimenti ma cerchiamo di essere realisti.
    Il prodotto regionale, nazionale o a Km0 è prerogativa dei produttori LOCALI.
    Le multinazionali selezionano fornitori internazionali certificati (altrimenti non sarebbero multinazionali ma produttori nazionali o locali!) per spuntare un buon prezzo per buone merci da destinare ai Paesi che consumeranno il prodotto finito.
    Non mi sembra che le tre varianti siano tipiche di un luogo piuttosto che di un altro anzi risultano abbastanza “neutre” nel senso che vari popoli con varie culture alimentari li possono usare senza troppa difficoltà.
    Ovviamente è un mio parere e non intendo avere ragione per forza. E’ il mercato che funziona così….

  • 29.04.11 - 17:59

    di: Stars69

    Informazioni utili!!! Grazie mille

  • 03.05.11 - 09:01

    di: Pluplu

    Finalmente ce l ho fatta anch’ io a provare i tre tipi di brodi knorr.. ed ho proprio voluto sperimentare le 3 ricette che ho trovato nel libricino!! E’ stato molto divertente perchè durante la preparazione della cena notavo curiosità nello sguardo degli ospiti… la cena era abbastanza buona, non è riuscita al massimo, soprattutto perchè non avevo calcolato che non dovevo aggiunegere il sale nelle tre pietanze!!!!! risultato tutti assetatissimi!!! Cmq a mio avviso è un buon prodotto… e concordo con 51m0n4, è un prodotto neutro; tutti gli stranieri posso utilizzarlo per condire od insaporire ricette orginarie del loro paese, basta che non aggiungano kg di sale come ho fatto io!!! :P
    Ora appena ho tempo sperimenterò brodi knorr con ricette create da me e vi farò sapere!! :)
    Saaaaluti!! ;)

  • 10.05.11 - 09:59

    di: erika159

    ok che non è possibile avere prodotti km zero ma la carne sud americana proprio NO!!! Infatti ho scartato subito e non intendo neanche assaggiare il cuore di brodo knor al manzo… mi viene il volta stomaco solo al pensiero…. la carne italiana è perfetta però ovviamente per un maggior guadagno si va a prenderla laggiù…. questa cosa proprio non mi piace…..

  • 10.05.11 - 14:31

    di: 51m0n4

    secondo me è molto meglio la carne argentina, che vanta le migliori razze bovine mondiali e che spesso hanno pascoli VERI all’aperto dove gli animali mangiano erbe VERE da loro scelte, rispetto alla carne asiatica trattata chissà come in territori radioattivi e con nozioni igieniche pari a 0…..
    inoltre la maggior parte dei bovini italiani vivono in stalle e mangiano pastoni con aggiunta di farine proteiche e schifezze varie (il morbo della “mucca pazza” non ricorda nulla?) e il pascolo non sanno neanche come è fatto, molta carne bovina che acquistiamo in macelleria proviene da altri Paesi eppure la mangiamo senza fare gli schizzinosi e senza avere la voglia di verificare la provenienza dei tagli acquistati…..
    Basti pensare che un noto ristorante di Firenze città, conosciuto per le bistecche ottime, viene rifornito non con la razza chianina (razza locale che è la madre delle bistecche alla fiorentina) ma con bovini francesi, e la gente lo sa ma finge di non vedere il camion che scarica la carne…..