Il blog del progetto trnd: qui trovi news e discussioni sempre aggiornate sul progetto: “cameo Fruttapec”.

Domande frequenti

cameo Fruttapec

Posso mescolare il Fruttapec 1:1 con il Fruttapec 2:1 o 3:1?
Non è possibile mescolare i tre Fruttapec tra loro, in quanto hanno istruzioni e dosaggi differenti, rischiando di ottenere una marmellata liquida e non conservabile.

Posso fare la marmellata di cipolle o di altre verdure, con frutta sciroppata o succhi di frutta?
Meglio di no, in quanto cameo Fruttapec è stato sviluppato per fare marmellate e gelatine a base di frutta.

Ho tanta frutta e vorrei preparare grosse quantità di confetture in una volta. Ѐ possibile?
Meglio di no, perché il prodotto è stato sviluppato per la cottura di 2 kg di frutta al massimo per volta.

Posso fare la marmellata con pezzettoni di frutta?
Per le marmellate è importante avere la frutta tagliata a pezzi piccoli in quanto si favorisce l’evaporazione dell’acqua contenuta nella frutta, garantendo la buona riuscita della ricetta.

Nella preparazione della marmellata, posso sostituire lo zucchero con il miele?
Lo zucchero ha una funzione fondamentale nella preparazione delle marmellate; infatti serve sia per dare consistenza alla marmellatta, sia per la conservazione della stessa. Il miele ha caratteristiche diverse che compromettono la buona riuscita della confettura, quindi non è possibile sostituirlo allo zucchero.

Posso ridurre la quantità di zucchero o eliminarlo nella preparazione delle confetture?
Per garantire una buona riuscita e la conservazione della confettura la presenza dello zucchero è indispensabile, quindi non è possibile ridurlo né eliminarlo.

Come faccio a verificare se la marmellata ha il giusto grado di consistenza?
Per verificare se la marmellata ha gelificato correttamente, raffredda 2-3 cucchiaini su un piattino per valutarne la consistenza.

Fruttapec è utilizzabile anche da parte dei celiaci?
No, perché il prodotto può contenere tracce di frumento, latte, uova, frutta a guscio e soia.

Con Fruttapec 2:1 posso preparare anche marmellate di rosa?
No, perché servirebbe un quantitativo di succo di limone troppo elevato e la confettura non gelificherebbe correttamente. Inoltre il livello di acidità sarebbe molto forte. È però possibile preparare una gelatina di rose utilizzando Fruttapec 1:1. Ecco la ricetta:
Gelatina di petali di rose
Ingredienti per una gelatina classica con cameo Fruttapec 1 : 1
300 g di petali di rose
150 ml di succo di limone
350 ml di acqua
1 busta di cameo Fruttapec 1 : 1
800 g zucchero
• Lavare e asciugare delicatamente i petali di rose, quindi metterli a macerare con il succo di limone e l’acqua in un contenitore di vetro o acciaio per 12 ore circa.
• Versare petali e succo in una pentola alta e mescolarvi bene il Fruttapec 1:1.
• Portare ad ebollizione, far bollire per 1 minuto circa, mescolando in continuazione, ed aggiungere solo ora, gradatamente, lo zucchero.
• Riportare ad ebollizione e, sempre mescolando, far bollire per 5 minuti a fuoco vivace.
• Passare il tutto al passaverdura, quindi rimettere nella pentola il succo passato e bollire ancora 1-2 minuti.
• Togliere la pentola dal fuoco e mescolare ancora per 1 minuto, facendo dissolvere l’eventuale schiuma.
• Versare la gelatina fluida ancora bollente in vasetti sterilizzati e chiudere ermeticamente.
• Capovolgere i vasetti per 5 minuti

Posso utilizzare Fruttapec 2:1 anche con un rapporto 3:1?
No, perché la confettura non gelificherebbe correttamente e la conservazione sarebbe compromessa. Lo zucchero ha la duplice funzione di addensante (quando lo aggiungiamo alla pectina) e di conservante.

Con Fruttapec posso sostituire lo zucchero raffinato con quello grezzo? Qualora fosse possibile, le dosi rimangono invariate?
Sì, è possibile e rimangono invariate le dosi e le modalità di preparazione.

Posso usare Fruttapec per preparare sciroppi a base di frutta?
No, perché le dosi di frutta e zucchero sono perfettamente dosati per preparare solo confetture, marmellate e gelatine. Lo sciroppo prevede trattamenti diversi.

Fruttapec può essere utilizzato anche come gelatina nelle crostate a base di frutta fresca?
Fruttapec non può essere utilizzato per le gelatine nelle crostate. Per prepararle esistono prodotti specifici: la gelatina in fogli.

È possibile usare mezza bustina di Fruttapec, dimezzando frutta e zucchero? Qualora fosse possibile, quanto si conserva la bustina una volta aperta?
È meglio utilizzare una bustina intera perché i tempi di bollitura (3 minuti) sono calcolati per 1 kg di frutta. Nel caso in cui si disponga di un ridotto quantitativo di un solo tipo di frutta è possibile fare degli abbinamenti: ad esempio fragole e albicocche, lamponi e ciliegie, ribes rosso e mirtilli.

È possibile preparare marmellate con Fruttapec, utilizzando il robot da cucina “Bimby”? Qualora fosse possibile, quali sono le modalità d’uso?
Ad oggi non abbiamo una ricetta adattata a questo tipo di elettrodomestico.

Con Fruttapec è possibile preparare la mostarda?
No, perché Fruttapec è indicato per la preparazione di confetture, marmellate e gelatine a base di frutta.

Se la confettura non viene conservata nel vasetto sterilizzato perché preparata da utilizzare nel breve periodo, quanto tempo può durare?
Non si può sapere con precisione il tempo di conservazione della confettura, in quanto le muffe potrebbero formarsi da un momento all’altro.

È previsto il lancio di una variante Fruttapec senza zucchero?
No, perché le confetture e le marmellate sono a base di zucchero, che ha la duplice funzione di facilitare la gelificazione e di favorire la conservazione.

È possibile sostituire lo zucchero con fruttosio/ aspartame/ stevia? previsto il lancio di una variante Fruttapec senza zucchero?
L’unica cosa che si può sostituire allo zucchero è il fruttosio puro con i seguenti dosaggi:
1:1 850g; 2:1 500g; 3:1 350g

A bambini da che età è consigliabile dare confetture preparate con Fruttapec?
Alla stessa età in cui è consigliabile far mangiare confettura e marmellata in generale.

La marmellata può essere consumata subito dopo la preparazione oppure bisogna aspettare 24 ore?
È sempre meglio attendere almeno 24 ore, perché la marmellata gelifichi correttamente.

Perché con certa frutta (banane, limoni, castagne, melone ed anguria) Fruttapec non può essere utilizzato?
I limoni sono troppo acidi per poter essere utilizzati con il Fruttapec 2:1 e 3:1, mentre con il Fruttapec 1:1 si può fare la marmellata.
Banane, castagne, melone e anguria sono frutti poco acidi. L’acidità è un parametro che aiuta ad inibire la crescita di microrganismi, permettendo quindi la conservazione degli alimenti. Alimenti poco acidi possono essere più soggetti a crescita microbica, tra cui microrganismi patogeni.
Confetture fatte con alimenti poco acidi sono meno sicure dal punto di vista microbiologico per la salute del consumatore.
Con le castagne e il Fruttapec 1:1 è possibile preparare la Crema di castagne al brandy, seguendo attentamente la nostra ricetta.

Crema di Castagne al Brandy (Fruttapec 1:1)
4 porzioni
Ingredienti:
2 kg castagne (pari a 3 kg castagne non sbucciate) 800 ml acqua
2 bustine di Vanillina
2 kg zucchero
100 ml brandy (2 bicchierini).
Preparazione:
Lavare ed incidere le castagne e cuocerle in abbondante acqua per 1 ora circa.
Sbucciare le castagne ancora calde e passarle allo schiacciapatate.
Mettere la purea raffreddata in una pentola alta e mescolarvi bene il Fruttapec 1:1.
Cuocere il composto per 1-2 minuti, mescolando in continuazione ed aggiungere l’acqua e la vanillina e solo ora, gradatamente, lo zucchero.
Portare ad ebollizione e sempre mescolando far bollire per 20 minuti a fuoco medio.
Togliere il composto dal fuoco, mescolarvi il brandy e versarlo ancora bollente nei vasetti sterilizzati e chiudere ermeticamente.
Si raccomanda di sterilizzare ulteriormente i vasetti con la crema di castagne, facendoli bollire per 20 minuti circa coperti con acqua calda in una o più pentole alte. Lasciare raffreddare i vasi nell’acqua prima di estrarli.

È possibile preparare con Fruttapec marmellate al peperoncino?
Sì è possibile utilizzare il peperoncino come ingrediente per preparare marmellate. Con il peperoncino secco utilizzare solo qualche cucchiaino, mentre con il peperoncino fresco bastano 30g. Eccovi una gustosa ricetta:
Confettura piccante di albicocche
Ingredienti:
700 g albicocche, 30 g peperoni lombardi, 300 g succo d’arancia non zuccherato
Preparazione:
Lavare, mondare, tagliare le albicocche e i peperoni a pezzettini. Mettere il tutto in una pentola alta con il succo d’arancia.
Quindi preparare la confettura nel seguente modo:
Mescolare bene il Fruttapec 2:1 con lo zucchero, aggiungerlo a freddo alla frutta e portare ad ebollizione.
Far bollire per 3 minuti a fuoco vivace, sempre mescolando.
Togliere la pentola dal fuoco e mescolare per 1 minuto, facendo dissolvere la schiuma.
Valutare la consistenza della confettura, quindi versarla ancora bollente in vasetti sterilizzati.

Il succo d’uva è paragonabile al fruttosio? Nel caso, potrebbe sostituire lo zucchero nella preparazione di marmellate con Fruttapec?
Il succo d’uva liquido non può essere paragonabile al fruttosio proprio per la sua consistenza liquida. Non è quindi possibile sostituirlo allo zucchero.

Condividi il link su...
chiudi