Kicco555

Accesso membri

Hai dimenticato la password?

/ / Kicco555

trnder Kicco555

trnder Kicco555

Nato in Abruzzo e cresciuto in Puglia, si trasferisce a Roma alla soglia dei 18 anni. Terminata la laurea triennale in Economia, prosegue il suo percorso con una laurea specialistica in Management. Ancora prima di finire gli studi, dopo un periodo trascorso presso la Universidad de Salamanca, decide che la sua esperienza in Spagna è destinata a prolungarsi. Dopo aver completato gli studi a Barcellona, si concentra a pieno ritmo sul suo lavoro in ambito commerciale. È una persona di buona compagnia, sempre dinamica e interessata alle novità.

Classe:

1994

In trnd da:

2018

Hobby:

Giocare a calcio, leggere di economia e politica internazionale e andare a trovare i suoi amici sparsi per il mondo. Dice che prima o poi riuscirà a visitarli tutti.

Kicco555 ascolta:

Davvero di tutto, è possibile trovarlo sotto la doccia cantando a squarciagola gli immortali cantautori della musica italiana ma anche in giro per l’Europa per i più importanti festival di musica elettronica, di cui è grande appassionato. In generale è molto difficile incontrarlo senza le sue inseparabili cuffie!

Kicco555 legge:

Soprattutto articoli e quotidiani di attualità, politica, economia italiana ed estera. Da quando è entrato nel mondo delle vendite, si mantiene aggiornato con libri e saggi di noti autori, con l’obiettivo di migliorarsi ogni giorno di più.

Kicco555 guarda:

Non è mai stato un grande appassionato di serie tv e film. Quando ha tempo guarda la sua squadra del cuore, l’Inter, e i notiziari per sapere sempre cosa succede nel mondo.

Kicco555 naviga:

Su siti e blog di sport, quelli di calcio sono i suoi preferiti. Ama la buona musica e fantasticare su nuovi posti da visitare, quindi usa molto Spotify e YouTube.

Trend positivi?

Essere positivi, mettere impegno in quello che si fa, credere nel valore del lavoro di squadra. Le persone aperte, cordiali, trasparenti, spontanee e che seguono i propri valori.

Trend negativi?

Le persone scontrose, la maleducazione, l’arroganza, l’egoismo, la malizia e... gli juventini.

Indietro